Iraq 2016. Rinascere dall'acqua.

Clicca per ingrandire


Il 20 luglio 2016, alle ore 09.30, si terrà presso l'Aula degli Organi Collegiali, nell'edificio del Rettorato dell'Università di Roma Sapienza, un incontro dal titolo Iraq 2016: Rinascere dall'acqua. L’evento, oltre a costituire un volano per la cooperazione tra l’Ambasciata irachena e Roma, l’ambasciata italiana a Bagdad e la Sapienza per l’Iraq, vuole dar luce all’attenzione della Sapienza e dell’Ambasciata alla realtà culturale, ambientale e storica irachena, terreno fertile per l’incontro e per la costruzione di un futuro del paese attraverso la valorizzazione del suo passato e delle ricchezze presenti. L’evento presente è infatti finalizzato a supportare la richiesta irachena per l'immissione delle straordinarie Marshlands del sud dell'Iraq nella lista di siti sotto patrimonio UNESCO, in questi giorni sottoposto a valutazione.
Ai saluti del Magnifico Rettore Prof. Eugenio Gaudio, di S.E. Dr. Ahmad A.H. Bamarni, Ambasciatore d’Iraq a Roma e di S.E. Dr. M. Carnelos, Ambasciatore d’Italia a Baghdad in collegamento via Skype, seguirà l’introduzione del Prof. Antonello Folco Biagini, Presidente della Fondazione Roma Sapienza. Interverranno il Prof. Franco D'Agostino e il Prof. Fabio Russo.
Sarà inoltre allestita una mostra nell'atrio dell'Aula Magna, dove verrà presentata la missione archeologica della Sapienza ad Abu Tbeirah in Iraq meridionale guidata da Franco d’Agostino e Licia Romano, assieme a immagini della vita nelle paludi sumeriche del sud del paese.

Per partecipare alla cerimonia occorre compilare il form online, https://cerimoniale.uniroma1.it, entro le 12.00 di martedì 19 luglio 2016.
 

Comitato Scientifico:
Antonello Biagini, Sapienza Università di Roma
Lucio Ubertini, Sapienza Università di Roma
Francesca Romana Lenzi, Università Europea di Roma
Franco D’Agostino, Sapienza Università di Roma
Licia Romano, Sapienza Università di Roma
 
 

 

A. Biagini, G. Motta (edited by), The First Wolrd War. Analysis and Interpretation

 
Cambridge Scholars Publishing informs that the title ‘The First World War: Analysis and Interpretation’ (both volumes 1 and 2) has been selected to be showcased in its July marketing campaign, as part of commemoration of the Battle of the Somme centenary. You are able to view the Press Release by clicking here.
This volume is the result of an international conference held at Sapienza University of Rome in June 2014, which brought together scholars from different countries to re-analyse and re-interpret the events of the First World War, one hundred years after a young Bosnian Serb student from the “Mlada Bosna,” Gavrilo Princip, “lit the fuse” and ignited the conflict which was to forever change the world. The Great War – initially on a European and then on a world scale – demonstrated the fragility of the international system of the European balance of powers, and determined the dissolution of the great multinational empires and the need to redraw the map of Europe according to the principles of national sovereignty. This book provides new insights into theories of this conflict, and is characterized by internationality, interdisciplinarity and a combination of different research methods. The contributions, based on archival documents from various different countries, international and local historiography, and on the analysis of newspaper articles, postcards, propaganda material, memorials and school books, examine ideological and historiographical debates, the memory of the war and its most important contemporary and popular narratives, and the use of propaganda for the mobilization of public opinion, in addition to military, social, political, economic and psychological aspects of the conflict.

Noi Sapienza - Associazione Alumni


Aderisci a NoiSapienza Associazione Alumni ed entra nella rete di relazioni tra i laureati della Sapienza Università di Roma, i docenti e le personalità della scienza, della cultura e del mondo del lavoro.





Food and Culture. History, Society, Communication 9-10 giugno 2016

Clicca per ingrandire

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

 

Food and Culture

History, Society, Communication

Sapienza Università di Roma

Roma, 9-10 giugno 2016

 

Proseguendo nella tradizione delle precedenti Conference (Empires and Nations from the Eighteenth to the Twentieth Century, 2013; The Great War: Analysis and Interpretation, 2014; Fashion through History: Costumes, Symbols, Communication, 2015), l’Università degli Studi di Roma La Sapienza organizza la Conferenza internazionale Food and Culture con un ampio sottotitolo che cerca di affrontare la complessa realtà del cibo dopo l’Expo.

Il convegno si terrà nei giorni 9 e 10 giugno 2016 presso Sapienza Università di Roma (P.le Aldo Moro 5), Rettorato.

La Conferenza intende aprire un dibattito sul rapporto tra cibo e società nel divenire della storia come nell’attualità. Il tema mostra quanto la storia dell’alimentazione – nelle società di Antico Regime – e la realtà della società contemporanea contribuiscano a definire l’identità individuale e collettiva rappresentandone i simboli e i fattori di cambiamento. Oggi, la forbice sempre più ampia tra accesso al cibo nelle società sviluppate e necessità alimentari nei paesi in via di sviluppo pone l’esigenza di individuare nuove dinamiche nella produzione e nella distribuzione per una più equa divisione del nutrimento nel pianeta.

 

La conferenza intende promuovere l’incontro degli studiosi e degli operatori che a livello nazionale e internazionale si occupano del cibo. L’incontro del 9-10 giugno 2016 vede la partecipazione di 120 studiosi che si confrontano sul tema del cibo, declinato - con metodologia segnatamente interdisciplinare - in molti modi e lungo percorsi diversi che, partendo dai contenuti indicati, si allargano ad altri comprendendo contributi di grande interesse riferibili alla storia politica, sociale, economica, antropologica.

Il programma comprende sessioni tematiche, suddivise in 25 panel: Storia e cultura alimentare; Il cibo del corte; A tavola con le religioni; Patrimoni alimentari e territorio; Russia e Unione sovietica; Paesi Europa; Società; Cultura e identità nazionale; Arte e spettacolo; Letteratura; Moda e media; Identità religiosa e pratica alimentare; Sicurezza alimentare; Dieta Mediterranea. Un valore costante nel tempo; La comunicazione che fa bene. Il cibo da quantità a qualità; Alimentazione sostenibile; Cooperazione e politica internazionale.

La conferenza è aperta al pubblico.

Translate